Pubblicato il

Trigonella: cos’è benefici ed effetti collaterali

trigonella fieno greco

La trigonella, altresì nota con il nome di fieno greco, è una pianta appartenente alla classe delle Fabacea che cresce spontaneamente in ambienti secchi e ventilati come ad esempio quelli costieri. È una pianta originaria del Medio oriente, da sempre nota agli antichi per le sue proprietà benefiche. 

All’apparenza la trigonella si presenta come una pianta molto simile al trifoglio, è dotata di un fusto ramificato di esigue dimensioni che si completa con dei piccoli fiori di colore giallo o bianco. La pianta emana un forte odore di fieno considerato da alcune persone molto intenso e sgradevole. 

Il frutto della pianta è costituito da un piccolo seme dalla forma piatta in cui risiedono tutte le proprietà nutritive. 

Per ciò che attiene l’origine del nome, l’appellativo trigonella deriva dalla forma piatta e rettangolare dei semi della pianta. Il vegetale è altresì noto con il nome di fieno greco in ragione del fatto che nell’antichità, a causa delle sue proprietà nutritive, era utilizzato per l’alimentazione del bestiame. 

Le proprietà benefiche del fieno greco sono infatti note da tempi assai remoti. In particolare il seme della pianta è ricchissimo di vitamina A e contiene molte vitamine dei gruppi B e C. Il seme presenta anche buone quantità di sali minerali, tra i quali ferro, magnesio e rame, caratteristiche che lo rendono un ottimo rimedio contro l’anemia.

Oltre a questo i semi di fieno greco contengono anche fitoestrogeni, lisina, triptofano e fosforo. 

I principali effetti benefici derivanti dall’utilizzo della trigonella derivano però dalla trigonellina, un alcaloide contenuto nei semi della pianta e noto per le sue proprietà espettoranti.

Benefici ed effetti collaterali della trigonella

Per ciò che attiene il profilo della salute, a causa delle proprietà espettoranti derivanti dalla presenza della trigonellina, il fieno greco è da sempre utilizzato in caso di infiammazioni alle vie aeree. 

Il seme di trigonella è ricco di fibre idrofile, che ostacolano l’attività degli enzimi glucidoattivi (amilasi) diminuendo così la riserva di glucosio disponibile. In ragione di ciò, i semi di questa pianta possono essere considerati dei validi alleati contro il diabete. 

Gli effetti benefici derivanti dall’utilizzo di questa pianta includono anche la riduzione del colesterolo. Infatti, le saponine contenute nel seme di trigonella si legano al colesterolo impedendone l’assorbimento da parte del corpo. 

L’altro effetto benefico che si ottiene dal consumo regolare di questa pianta è dato dalla protezione epatica. Infatti la colina presente nei semi contrasta l’accumulo lipidico nel fegato. 

Grazie all’azione svolta dalle mucillagini, l’utilizzo della trigonella viene altresì consigliato per curare l’eccessiva magrezza o per reintegrare il peso corporeo dopo una malattia. Questo perché uno degli effetti derivanti dal consumo di questa pianta è dato dall’aumento dell’appetito, che consente così di ristabilire in breve tempo il peso corporeo. 

Infine grazie alla presenza dei fitoestrogeni e dunque all’azione esercitata sul sistema ormonale, esso viene utilizzato per stimolare la produzione di latte. Tuttavia, il latte secreto acquista in concomitanza all’assunzione di trigonella acquista un sapore ed un odore simili a quelli della pianta è pertanto non è sempre gradito al neonato.

Oltre ai benefici relativi alla salute umana, la trigonella è ampiamente utilizzata sin dall’antichità anche per usi cosmetici. 

la trigonella per i capelli

In particolare il seme di trigonella ha effetti benefici su acne ed arrossamenti ed è utilizzato come integratore alimentare o come spray (esempio: Foltina Plus) per rinvigorire i capelli e le unghie. 

Nell’antichità i cataplasmi a base di farina di fieno greco venivano suggeriti quale rimedio contro acne, ulcere, e pelle grassa.

Altro effetto derivante dall’utilizzo del fieno greco è dato dall’aumento del volume e della tonicità del seno. Grazie ai fitoestrogeni ed alla loro azione sul sistema ormonale sarà possibile percepire un lieve aumento della massa mammaria. 

La trigonella ha poi la capacità di facilitare l’accumulo di proteine nei muscoli, aumentandone massa e potenza ed in ragione di ciò è un rimedio ampiamente utilizzato dai body builder. 

Per ciò che attiene invece le controindicazioni, va ricordato che i medici sconsigliano fortemente l’utilizzo della trigonella durante il periodo di gestazione. 

Questo perché i principi attivi in essa contenuti hanno l’effetto di aumentare la contrattilità uterina. 

Inoltre ne è sconsigliato durante i trattamenti farmacologici, in quanto, vista l’alta concentrazione di mucillagini, l’ingestione di trigonella può ridurre l’assorbimento dei farmaci somministrati per via orale. 

Tra gli effetti collaterali più comuni, va evidenziato che molti soggetti hanno segnalato la presenza di disturbi gastrointestinali tra i quali flatulenza e diarrea.

In alcuni casi è stata inoltre segnalata la presenza di capogiri. 

Qualora si riscontrasse una intolleranza o una allergia alle componenti della trigonella si consiglia di interromperne immediatamente la somministrazione.