Controindicazioni Piperina e Curcuma Plus

Se stai leggendo questo articolo è perchè vuoi sapere se Piperina e Curcuma Plus ha controindicazioni che possano crearti problemi o effetti collaterali, intolleranze o allergie durante l’assunzione. Vuoi in pratica sapere se assumere Piperina e Curcuma Plus può far male o essere addirittura deleteria ed avere un effetto negativo. Se l’hai acquistata già, o sei in procinto di farlo, sei nel posto giusto perchè di seguito ti elencheremo tutte le controindicazioni che possono esserci assumendo compresse a base di piperina, curcuma o questi due ingredienti combinati insieme.

Controindicazioni della Piperina

Le controindicazioni della piperina sono nulle se assunta tramite il consumo di pepe, vista la percentuale presente, sempre a patto che non vi siano intolleranze alla spezia stessa. Tuttavia se invece si scelgono gli integratori a base di piperina, questi andranno presi massimo per 1 mese e poi sospesi per un tempo uguale alla durata del trattamento, quindi sempre per 1 mese. Poi potrete riprenderli e sospenderli nella stessa modalità descritta. 
Negli integratori, la dose e concentrazione pura di piperina è comunque alta pertanto è sconsigliato l’uso a chi soffre di:
• ipertensione arteriosa
• ulcera
• gastrite
• emorroidi
• reflusso gastroesofageo.

Anche le donne in stato di gravidanza dovrebbero astenersi e, in ogni caso, ricordiamo che come per qualunque altro integratore è sempre meglio chiedere un parere al proprio medico di famiglia. 

Controindicazioni della curcuma

Per chi è in buona salute, la curcuma non ha particolari controindicazioni. Per questo la sua assunzione è considerata priva di rischi per la maggior parte degli individui adulti.

In caso di patologie o disturbi, ad esempio l’occlusione delle vie biliari, prima di assumere la curcuma bisognerebbe consultare il medico.

Questo perchè nel caso si abbiano problemi alla cistifellea la situazione potrebbe diventare più grave con l’assunzione della curcuma in qualunque formulazione; per questo chi ne soffre dovrebbe evitare di assumerla sotto forma di integratori alimentari o anche di condimento.

Inoltre per gli effetti anticoagulanti della curcuma, è necessario fare attenzione a somministrarla a persone con problemi correlati alla coagulazione del sangue. E dunque non è consigliata l’assunzione a chi assume farmaci anticoagulanti, antipiastrinici.

Simili consigli valgono anche in caso di gravidanza e allattamento o a chi soffre di ipertensione. Infatti spesso la curcuma viene assunta da chi ha la pressione bassa per regolarizzarla.

Nonostante gli effetti gastroprotettivi, dosi eccessive di curcuma possono causare disordini gastrici. In particolare, assumere quantità elevate di questa spezia o continuare ad utilizzarla a lungo termine può scatenare indigestioni, nausea o diarrea.

In caso di comparsa di questo genere di disturbi è consigliabile ridurre le dosi o interrompere l’assunzione.

Le controindicazioni dunque di Piperina e Curcuma Plus sono quelle accertate dei suoi due ingredienti principali. Il fatto che venga commercializzata in modo associata, non aumenta i rischi e non li diminuisce, rende solo la biodisponibilità della curcuma maggiore.

Ora che conosci le controindicazioni di Piperina e Curcuma Plus originale HTF Group, puoi scegliere se acquistarla o informarti maggiormente da qui:

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi